L’assicurazione auto: furto, incendio, kasko e polizze accessorie

Risparmia fino all'80% sulla tua assicurazione. Il preventivo online viene elaborato in base alla comparazione e confronto di 50 compagnie di assicurazione e marchi assicurativi diversi.

assicurazione on line autoNon soltanto Rc auto: su Internet, oggi, è possibile acquistare on line ogni altro genere di assicurazione per il proprio veicolo a quattro ruote. Il canale diretto, che comprende internet e telefono, consente infatti di valutare rapidamente numerose proposte sulle polizze furto e incendio, Kasko (per la copertura assicurativa a prescindere dalla responsabilità del guidatore) e altri rischi diversi. Fra le assicurazioni auto on line, ricordiamo quella a copertura di danni derivanti da eventi atmosferici o da atti di vandalismo, la tutela legale, la polizza per sospensione della patente, l’opzione per l’assistenza stradale aggiuntiva e il rimborso danni per i cristalli. Vi è, infine, la possibilità di richiedere anche online una “carta verde” per estendere la copertura della responsabilità civile auto in caso di guida all’estero. Le assicurazioni auto online o telefoniche hanno un prezzo più basso rispetto a quelle vendute da operatori tradizionali a parità di condizioni. La convenienza, quindi, può essere maggiore, ma i criteri di valutazione nel decidere se aprire o meno un’assicurazione aggiuntiva restano gli stessi di sempre: la sicurezza offerta dal prodotto vale il prezzo richiesto? Per questo, è bene leggere attentamente tutte le informazioni circa la polizza online che si va a stipulare, o chiedere chiarimenti via telefono nel caso ci si rivolga ad un call center.

Chiunque possegga un automobile è soggetto per legge all’obbligo di stipulare una polizza Rc auto, e dovrebbe valutare la possibilità di mettersi al riparo da altri rischi. Oltre alla copertura della responsabilità civile si possono infatti stipulare diverse assicurazioni auto per ottenere un risarcimento finanziario nell’eventualità di furto o incendio della vettura, di danni al parabrezza anteriore o posteriore, o persino nel caso di incidente in cui la responsabilità sia dell’assicurato (la cosiddetta “Kasko”). Chiudono la lista, fra le tante, le assicurazioni auto che garantiscono un rimborso per il ritiro della patente, per atti vandalici o per eventi naturali che danneggino la vettura, e la copertura delle spese legali legate a controversie stradali. Il meccanismo alla base delle assicurazioni auto è semplice: le singole compagnie assicuratrici si fanno carico di questi e altri oneri, in cambio di una contropartita annuale da parte degli assicurati, definita “premio assicurativo”. L’ammontare varia non soltanto in base alla propensione al rischio del cliente (calcolata sulle sue caratteristiche anagrafiche, sulla sua storia di conducente e sul tipo di vettura), ma nella maggior parte dei casi anche sulla base del meccanismo “bonus malus”. Un anno di guida impeccabile garantisce uno sconto sulla tariffa base (bonus), e viceversa un incidente implica un rincaro ancor maggiore (malus). Lo sconto complessivo può raggiungere il 50% del prezzo iniziale, mentre la penalità peggiore ammonta al 100 per cento. Sebbene l’importo massimo rimborsato dalle assicurazioni auto sia decisamente elevato e generalmente in grado di coprire interamente i danni, bisogna infine tenere presente che ogni polizza prevede una franchigia variabile, vale a dire un ammontare fisso che resta sempre a carico dell’assicurato, qualunque sia la spesa totale.

Le polizze auto tra cui scegliere sono essenzialmente di due tipi: quelle che coprono la responsabilità civile verso terzi, più conosciute come Rc Auto, e quelle per rischi diversi.

Le prime sono obbligatorie per legge, per cui non è possibile in alcun modo farne a meno. Anche se questo non significa che siano tutte uguali: prima di sottoscriverne una è bene richiedere preventivi a diverse aziende di assicurazione.

Le polizze auto rischi diversi, invece, non sono obbligatorie ma molte di esse sono sicuramente da prendere in seria considerazione per viaggiare più sereni. Senza una polizza sul furto della macchina, ad esempio, si rischia di perdere tutto l’investimento fatto sulla macchina nel caso in cui l’auto ci dovesse essere sottratta. Oppure, sottoscrivendo una forma di assicurazione come la Kasko si può evitare di dover pagare anche i danni causati dalla propria guida durante la circolazione.

In altre parole, quando si considera una polizza auto è bene tenere a mente che risparmiare oggi su un contratto assicurativo potrebbe significare essere costretti a sborsare molti più soldi in futuro. E’ bene dunque che ognuno faccia le proprie valutazioni, cercando di ottenere il miglior rapporto premio-qualità in rapporto alle proprie esigenze.

Quando bisogna decidere quale tipo di assicurazione auto stipulare, con quale compagnia e con quali coperture è bene evitare il “fai da te”. Se si fanno errori in questo campo, infatti, si rischia di pagarne le conseguenze. In caso di incidente, ad esempio, aver scelto la copertura sbagliata o aver risparmiato troppo sul premio che avrebbe permesso di azzerare la franchigia, può rivelarsi un errore molto costoso. Al contrario, raccogliere con attenzione tutte le informazioni necessarie alla scelta di un’assicurazione prima di stipulare un contratto, sia che si tratti di Rc Auto, sia che si prenda in considerazione una polizza rischi diversi, può garantire una maggiore serenità in futuro.

Per questo motivo, la guida assicurazioni auto presente in questo sito può essere un valido aiuto per chi si avvicina al mondo delle polizze auto. Oltre a dare informazioni di base e a permettere il confronto tra diverse compagnie, consente di informarsi in maniera piuttosto approfondita. Inoltre, il linguaggio utilizzato è di facile comprensione, così da poter addentrarsi nella materia senza dover necessariamente avere già qualche conoscenza tecnica.

Leggere con attenzione questa guida assicurazioni auto, naturalmente, non può sostituirsi alla necessità di valutare una polizza in ogni sua parte prima di sottoscriverla. Le informazioni contenute qui, però, consentono quanto meno di intuire quali sono i punti a cui prestare maggiore attenzione e rappresentano uno strumento in grado di agevolare la comprensione della polizza stessa.