Rc auto e aumento della sicurezza stradale con il Tutor

Dal 2007, anno della sua introduzione, ad oggi, il Tutor ne ha fatta di strada! Questo innovativo sistema di rilevazione della velocità media delle automobili, brevettato da Autostrade Per l’Italia e gestito dalla Polizia Stradale, è riuscito ad ottenere degli ottimi risultati nell’ambito della sicurezza stradale. Come riferisce Autostrade per l’Italia, il suo impiego ha determinato una sostanziale diminuzione degli incidenti e della mortalità sui tratti autostradali.

Questo trend è confermato dall’ultimo rapporto Rapporto ACI-Istat sui sinistri in Italia (riferito all’anno 2011), nel quale la generale riduzione degli incidenti stradali rispetto all’anno precedente, risulta più consistente sulle autostrade, dove si registra una flessione del numero degli incidenti con lesioni dell’8,9% e dei morti e dei feriti di oltre il 10%. Commentando questi risultati, l’associazione Codacons ha auspicato l’ampliamento dell’utilizzo del Tutor anche nelle città, dove è più alta la frequenza di sinistri (76,4%).

Negli ultimi anni sono state messe a punto nuove applicazioni per il sistema Tutor, sfruttando l’apparato tecnologico avanzato che è alla sua base, costituito da telecamere ad altissima risoluzione, un avanzato sistema di rilevazione delle targhe e l’allineamento costante con il sistema GPS.

Dal 1° gennaio 2012, ad esempio, le immagini catturate dai dispositivi elettronici del Tutor e degli altri sistemi di rilevazione delle infrazioni commesse dagli automobilisti, assumono valore legale per il controllo sulla validità dell’assicurazione RC auto. Questa misura, introdotta dal nuovo articolo 193 del Codice della Strada, rientra tra le disposizioni create per contrastare il fenomeno dell’evasione assicurativa.

Grazie ad un controllo incrociato tra le targhe rilevate dai dispositivi elettronici e i dati in possesso dell’Ania, la Polizia Municipale può immediatamente sapere se un’auto risulta in regola con l’assicurazione auto o meno. In tal caso l’automobilista rischia sanzioni pecuniarie fino a 3.194 euro, oltre all’immediato sequestro del veicolo.

Dopo aver dimostrato di essere capace di modificare, positivamente, i comportamenti di guida degli italiani, si auspica che il Tutor possa essere altrettanto efficace nel limitare l’utilizzo di assicurazioni false.

marzo: 2019
L M M G V S D
« apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031