Tutte le news sulle assicurazioni in Italia e sul sito assicurazioni-on-line.me, per essere sempre aggiornato ed informato sulle assicurazioni auto e moto e le altre polizze assicurative sia on line che tradizionali e sulle imprese di assicurazione.

ActivTrades assicura i depositi dei trader

Il broker britannico ActivTrades con la collaborazione dei Lloyd’s di Londra ha da poco immesso sul mercato una polizza assicurativa molto particolare e senza nessun costo aggiuntivo per i suoi clienti trader, che nel caso in cui la banca fallisca consente di recuperare i soldi investiti fino a cinquecentomila sterline (circa seicentomila euro), ben al di sopra della soglia dei centomila euro già coperti dalla legislazione italiana sui depositi del Fondo Interbancario.

Italiani immatricolano la propria auto in Bulgaria per risparmiare sull’assicurazione

La corsa al risparmio non poteva certo tralasciare una delle voci che grava pesantemente sul bilancio famigliare come quella delle assicurazioni auto. E per questo motivo, gli italiani, dovendo fare i conti con una insistente crisi economica, con una eccessiva pressione fiscale ed una serie di spese di gestione davvero dispendiose, hanno trovato modo di ridurre le tariffe delle assicurazioni RC imposte sulle loro auto dalle varie compagnie, con un espediente davvero curioso.

Rc auto e aumento della sicurezza stradale con il Tutor

Dal 2007, anno della sua introduzione, ad oggi, il Tutor ne ha fatta di strada! Questo innovativo sistema di rilevazione della velocità media delle automobili, brevettato da Autostrade Per l’Italia e gestito dalla Polizia Stradale, è riuscito ad ottenere degli ottimi risultati nell’ambito della sicurezza stradale. Come riferisce Autostrade per l’Italia, il suo impiego ha determinato una sostanziale diminuzione degli incidenti e della mortalità sui tratti autostradali.

2013: grosse novità per le assicurazioni auto con il Decreto Sviluppo

L’attuale governo ha stabilito i criteri e le dinamiche che andranno a cambiare – si spera in meglio – l’attuale universo delle polizze auto RCA, grazie al Decreto Sviluppo in arrivo nel 2013.

Cambiamenti importanti che hanno lo scopo di rendere più difficile ogni tipo di frode ma principalmente hanno l’obiettivo di tutelare maggiormente il consumatore finale. Infatti tra i cambiamenti in arrivo ci sarà l’obbligo per le compagnie alla massima chiarezza e trasparenza: non più contratti complicati che possono nascondere tranelli o punti oscuri, ma contratti standardizzati con un linguaggio comune e comprensibile a tutti.

Assicurazioni: meglio on line via Internet o al telefono?

Imperativo kantiano: provare a risparmiare su un bene strettamente necessario nella quotidianità, divenuto lussuoso per la ridda di costi che gli orbitano intorno, con costante aumento della nebulosità e dell’incidenza delle varie voci di spesa. Data l’apparente immutabilità della costanza degli aumenti dei carburanti, e l’incomprimibilità di costi fissi quali i bolli, risparmiare sull’assicurazione diviene fondamentale per le tasche degli automobilisti. Se non puoi fare a meno di auto e moto, è giunto il momento di tentare di impattare sul costo assicurativo, provando ad introdurti nel mondo delle assicurazioni on line (sfruttando i potenti mezzi di internet) o di quelle telefoniche. L’interesse per le assicurazioni telefoniche e per quelle on line cresce rapidamente sui media, sintomo della diffusa necessità di approfondire l’argomento.

Gli automobilisti italiani disconoscono le carrozzerie convenzionate con le assicurazioni

A chi non piacerebbe nel momento in cui l’auto deve essere portata dal carrozziere che fosse lui a venirla a prendere e a riportarla lasciando a disposizione la vettura di cortesia?

Questo è un servizio che offrono le carrozzerie convenzionate con le assicurazioni, eppure secondo una ricerca di MPS Marketing Problem Solving solo il 20% degli italiani si rivolge a questi operatori, mentre la maggior parte preferisce avvalersi di un carrozziere di fiducia, magari vicino a casa.

Polizze auto: illegittime le discriminazioni in base al sesso

L’Unione Europea ha riconosciuto ed accolto come legittime le istanze di un’associazione di consumatori belga, convenendo sulla natura discriminatoria della direttiva del Consiglio europeo che aveva ammesso, in deroga al principio della parità di genere nell’accesso ai servizi, la disparità tariffaria nel settore assicurativo, laddove originata da trend attuariali.

aprile: 2014
L M M G V S D
« apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930